> Home > Chi siamo > Rassegne > Contatti
     
 

Archivio


:: MARGUERITE |
voto:


:: TRE CUORI |
voto:


:: IL SALE DELLA TERRA |
voto:


:: LA TRATTATIVA |
voto:


:: PASOLINI |
voto:


:: ANIME NERE |
voto:


:: SENZA NESSUNA PIETA' |
voto:


:: LA ZUPPA DEL DEMONIO |
voto:


:: I NOSTRI RAGAZZI |
voto:


:: ARANCE E MARTELLO |
voto:


:: LOCKE |
voto:


:: STILL LIFE (2013) |
voto:


:: PHILOMENA |
voto:


:: MISS VIOLENCE |
voto:


:: ANNI FELICI |
voto:


:: GIOVANI RIBELLI - KILL YOUR DARLING |
voto:


:: SACRO GRA |
voto:


:: BETHLEHEM |
voto:


:: VIA CASTELLANA BANDIERA |
voto:


:: L'INTREPIDO |
voto:

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18

 

 

 

 

 

:: Speciale a cura dei membri del CGS

"visti per voi"
Schede di film recenti redatte e curate dal CGS Marche

Vi state chiedendo quale film andare a vedere al cinema?
In questa sezione trovate le nostre opinioni e valutazioni su pellicole viste recentemente.

 

Ultima recensione:

PASOLINI

recensione di: A.P. | voto: 2

regia: Abel Ferrara
Willem Dafoe, Riccardo Scamarcio, Ninetto Davoli, Valerio Mastandrea, Maria de Medeiros, Adriana Asti, Salvatore Rocco (Francia, Belgio, Italia, 86')
anno: 2014


In concorso a Venezia 71

L’ultimo giorno di vita di Pierpaolo Pasolini: l’ultima intervista con Furio Colombo, l’ultimo pranzo in casa con la madre e la cugina, l’ultima avventura notturna. Pur nella lodevole iniziativa di recuperare le suggestioni contenute nella sceneggiatura dell’ultimo film mai realizzato dal grande intellettuale italiano, decisamente non convince il “Pasolini” di Abel Ferrara (“King of New York” – 1990; “Il cattivo tenente” – 1992; “Mary” – 2002, Gran Premio della Giuria a Venezia); una galleria di maschere più che personaggi, al limite del grottesco, in una confezione che vorrebbe essere “autoriale” e risulta, invece, arruffata e pretenziosa (soprattutto nel commento sonoro che attinge a piene mani dal repertorio classico saccheggiato con leggerezza). Stupisce la prova appena sufficiente di attori pur bravi così come l’assoluta vaghezza del racconto che procede con andamento ondivago come una barca senza timone.

________________________________

Segnala ad un amico

indietro

visitatore numero:

top

 
 
 

Galleria di immagini


____________