> Home > Chi siamo > Rassegne > Contatti
  :: ricerca nel sito  
 

Archivio

22/07/2011
:: Giffoni Film Festival 2011 Cap. 4

20/07/2011
:: ULTIMO GIORNO!!!

19/07/2011
:: Giffoni Film Festival 2011 Cap.3

18/07/2011
:: Lunedì 18

17/07/2011
:: Domenica 17

17/07/2011
:: Giffoni Film Festival 2011 Cap.2

16/07/2011
:: Sabato 16

16/07/2011
:: Giffoni Film Festival 2011 Cap.1

15/07/2011
:: Venerdi 15

14/07/2011
:: Giovedi 14

11/07/2011
:: Anteprima Video-Diario

09/05/2011
:: Aspettando Giffoni 2011

 

 


 

Edizioni

Segui i link per leggere gli articoli delle altre edizioni.

2018
:: Giffoni 2018

2017
:: Giffoni 2017

2016
:: Giffoni 2016

2015
:: Giffoni 2015

2014
:: Giffoni 2014

2013
:: Giffoni 2013 - 43a edizione

2012
:: Giffoni 2012 - 42a edizione

2011
:: Giffoni 2011 - 41a edizione

2010
:: Giffoni 2010 - 40a edizione

2009
:: Giffoni 2009 - 39a edizione

2008
:: Giffoni Film Festival - 38.ma edizione

2007
:: Giffoni Film Festival - 37.ma edizione

2006
:: Giffoni Film Festival - 36.ma edizione

2005
:: Giffoni 2005


 

 


 

Sito ufficiale

www.giffoniff.it
Da questo sito si possono scaricare immagini e altri documenti riguardanti il Festival.

 

 

::EsclusivaGIFFONI FILM FESTIVAL

Giffoni 2011 - 41a edizione

Sentieri di Cinema al Giffoni Film Festival
Laboratorio per ragazzi di scuola media

 

18/07/2011 Lunedì 18

Finalmente siamo riusciti a finire di girare le scene del nostro cortometraggio, nel quale siamo tutti attori; ci abbiamo impiegato gran parte della mattinata.
L’ultima parte della mattina, invece, abbiamo incontrato Giuseppe Gaudino e Isabella Sandri che insieme ci hanno mostrato e spiegato pezzi di alcuni loro film. In particolare si sono soffermati sulla docu-fiction “Per questi stretti morire”, presentata alla mostra del cinema di Venezia del 2010, sulla missione del geografo salesiano De Agostini in Patagonia.
Si torna di nuovo al cinema! E questa volta il film si chiama “Wunderkinder” di Marcus O. Rosenmuller.
Il film ci porta nel racconto dell’infanzia di una nonna che riceve una busta con scritto “alla donna dei pesci”. All'interno ecco spuntare uno spartito musicale. L’anziana signora, colpita dall'evento, ripercorre i propri ricordi e inizia a raccontarli ad una giovane nipote accompagnandoci in un lungo flashback.
Siamo in Ucraina nei primi anni ’40 (seconda guerra mondiale) e la giovanissima Hanna Reich (tedesca) suona il violino insieme a due amici ebrei: la pianista Larissa e il violinista Abrascha, entrambi bambini prodigio… ma c’è poco spazio per la cultura durante la guerra… Tra i 12 e i 13 anni di età, i tre ragazzi non sono ancora in grado di capire la follia e la brutalità degli adulti, e vedono una sola via d’uscita dal disastro: aiutarsi l’un l’altro e conquistare il cuore degli adulti usufruendo delle proprie capacità musicali.
L’ultimo concerto davanti ai gerarchi nazisti dovrà essere perfetto : in palio c’è la loro vita…
Il film, molto toccante, ha nella musica classica il suo punto di forza, estremamente incisivo grazie ad un convincente montaggio che ne fa anche un elemento chiave della suspense finale.
Per finire la serata, dopo il Red Carpet di Paola Cortellesi, ci siamo rilassati tutti con l’anteprima dell’ultimo film con Jim Carrey “I pinguini di Mr. Popper”.
Ore 1.00, tutti a nanna.
Irene S.

________________________________

Segnala ad un amico

indietro

visitatore numero:

top

 
:: multimedia
 
 

Galleria di immagini


____________


____________


____________


____________


____________


____________


____________


____________


____________


____________


____________


____________


____________


____________


____________


____________


____________


____________


____________


____________

Altre immagini